sabato 26 settembre 2015

BOOKSHELF TOUR 2015

Eccomi qui! Sono tornata. Sono sopravvissuta a queste due prime settimane di scuola. Mancano solo 197 giorni alla fine, cosa volete che sia. *piange*
Ieri ho sistemato un pochino la libreria e ho deciso di farvi vedere cosa è cambiato dall'anno scorso. Un sacco, insomma. Ora almeno è decente. Ho aggiunto anche qualcosina -sì lo so, fa molto instagram- e ho deciso di dedicare uno scaffale intero ad alcuni dei miei libri preferiti di storia antica/mitologia/letteratura classica. Clicca sulla foto per ingrandirla e sui link per le recensioni!


Call me Magneto. Primo scaffale: le serie (complete). La prima è La Trilogia delle Gemme, di Kerstin Gier. Poi, ovviamente, Hunger Games, di Suzanne Collins. Ed infine, tuuutti i libri di Shadowhunters, di Cassandra Clare. Prima The Infernal Devices (Le Origini/Il Principe/La Principessa) e poi The Mortal Instruments (Città di Ossa/Città di Cenere/Città di Vetro/Città degli Angeli Caduti/Città delle Anime Perdute/Città del Fuoco Celeste). Sotto, Le Cronache di Magnus Bane e di lato Il Codice, entrambi ancora di Cassandra Clare.
Teardrop, di Lauren Kate. Poi la mia "pila" di serie incomplete (abbandonate perché non mi sono più piaciute). Quindi, Wake/Dream delle Cronache Dell'Incubo di Lisa McMann. Poi Nightshade e Wolfsbane, di Andrea Cremer. Ed infine Starcrossed/Dreamless di Josephine Angelini. Poi: The Mark, di Leigh Fallon. Shatter Me, di Tahereh Mafi. Colpa delle Stelle, di John Green. I sogni segreti di Walter Mitty, di James Thurber. Paper Towns (Città di Carta)di John Green. Alice nel Paese delle Meraviglie, di Lewis Caroll. Delirium, di Lauren Oliver. Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe, di B. A. Sàenz. Resta anche domani, di Gayle Forman. Regina Rossa, di Victoria Aveyard. Poi ci sono tutti i miei segnalibri ed un uccellino (se avete letto Sàenz sapete bene perché è lì).
Anche qui ci sono tutti libri "a caso", ovvero: Eleanor & Park, di Rainbow Rowell. Novecento, di Alessandro Baricco. I cani e i lupi, di Irene Nemirovsky. Omero, Iliade, di Alessandro Baricco. Harry Potter and the Philosopher's Stone, di J. K. Rowling. Lo hobbit, di Tolkien. Itaca per sempre, di Luigi Malerba. Alice in Zombieland, di Jena Showalter. Annientamento/Autorità dalla Trilogia dell'Area X di Jeff Vandermeer. Storie di ordinaria follia e Pulp, di Charles Bukowski. Il collezionista di ossa, di Jeffery Deaver. Il Trono di Spade, di George  R. R. Martin. Poi, la mia piccola collezione dei libricini della Newton Compton, quindi:  Profezie, di Nostradamus. La favola di Amore e Psiche, di Apuleio. Lady Susan, di Jane Austen. I dolori del giovane Werther, di Goethe. Il sogno e la sua interpretazione, di Freud. Amleto, di Shakespeare. La casa stregata, di Lovecraft. Aforismi, di Wilde. Ed infine: Due Punti, di Wislawa Szymborska. Stardust, di Neil Gaiman. Gli Animali Fantastici: Dove Trovarli, di J. K. Rowling. La piccola mercante di sogni, di Fermine Maxence. Inferno, di Francesco Gungui. Vi assicuro che quel cactus è vivissimo.
Ho deciso, come ho già detto, di fare uno scaffale con solo alcuni dei miei libri di storia antica. Custodi dell'immortalità, di Piero Magaletti. Symbola, di Bruno Poggi. 101 Segreti che hanno fatto grande l'impero romano, di Andrea Frediani. Una giornata nell'antica Roma, di Alberto Angela. La vita quotidiana nella Roma repubblicana, di Florence Dupont. Le meraviglie del mondo antico, di Valerio Massimo Manfredi. I supplizi capitali, di Eva Cantarella. Giulio Cesare, di Guido Clemente. Vite parallele: Alessandro e Cesare, di Plutarco. Le grandi battaglie di Roma antica, di Andrea Frediani. I personaggi più malvagi dell'antica Roma, di Sara Prossomarti. Il codice di Giza, di Ian Lanton e Chris Ogilvie-Herald. Storie, di Erodoto. La prima marcia su Roma, di Luciano Canfora. Perfino Catone scriveva ricette, di Eva Cantarella. Alessandro Magno, di Pietro Citati. Le nozze di Cadmo e Armonia, di Roberto Calasso. Un atlante storico della De Agostini. L'universo, gli dèi, gli uomini, di Jean-Pierre Vernant. E poi ho preso dalla raccolta di mia madre queste splendide enciclopedie (Garzanti) sull'antichità classica.


Ovviamente questi non sono tutti i miei libri, ne ho circa altri 150 sparsi in camera tra pavimento (sigh) e armadio. Spero di non essermi sbagliata a scrivere nessun nome/titolo ma ce n'erano proprio tantissimi!
Spero davvero che questo post vi sia piaciuto! Fatemi sapere che ve ne pare di questa nuova disposizione!
A presto, Sara ♥

3 commenti:

  1. Che bella libreria *-*
    L'avevo già vista tempo fa sul tuo canale YouTube, ma vorrei vedere anche gli altri libri che hai ^-^
    Anch'io credo che farò un bookshelf tour così qui sul blog ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì terrò d'occhio il tuo blog allora u.ù

      Elimina
  2. Bellissimo blog complimenti!!! Mi sono appena iscritta, ti aspetto da me =D

    RispondiElimina