lunedì 4 agosto 2014

Premio dell'amicizia: Lovely Blog Award 2014!



Questa mattina con estrema gioia ho visto che Sara, di The Scent of Books, mi ha "dato" questo premio. Io vi giuro che era da tanto che non mi sentivo così felice. È una cosa dolcissima, e la ringrazio tantissimo. 
In questo post devo rispondere ad una serie di domande, quindi bando alle ciance ed iniziamo subito!

Com'è cambiata la tua vita con il blog?


In meglio. È sicuramente migliorata. Finalmente ho trovato un mezzo per parlare apertamente -quindi senza nessun vincolo, senza la paura di sbagliare o di risultare ridicola- di ciò che amo. Sono davvero felice dei risultati che ho ottenuto dopo tanta fatica. Perché vi giuro che io mi impegno molto per il blog. Anche se forse non sembra c.c


Descriviti con un aggettivo.


*Venti minuti e una chiaccherata con mamma dopo*: Tenace. Sono molto tenace. Io non mollo. MAI. E se penso una cosa, penso quella e resto ferma su quella. Diciamo che é difficile farmi cambiare idea. Anche perché non capisco: se io ho le mie idee e le tengo per me, che problema c'è? Quello in torto è quello che viene da me a criticarmi per le mie idee. E se poi io gli dico di stare zitto e di tenersi le sue di idee allora la colpa è mia. Okay, la smetto. Comunque sì: la tenacia è parte di me e sarà sempre così.



LA FACCIA DI BENEDICT PLS
AHAHAHAH
Quale stato d'animo ti rappresenta meglio?

Penso uno stato d'ansia. Io sono in uno stato d'ansia costante, chiedetelo a chi mi conosce. Mi faccio troppi problemi, troppi. Ho sempre paura di disturbare le persone a cui scrivo, di essere inadeguata, odio essere osservata (e quindi giudicata) e poi- oh insomma, avete capito! ahah


Trovi più seducente l'intelligenza o l'attrazione fisica?


Voglio essere sincera quindi: tutte e due le cose. Perché diciamocelo, un ragazzo che ci presta attenzione non dispiace mai. Ma se mai (pensando al futuro) mi dovessi sposare o comunque anche solo avere una relazione seria preferirei avere un ragazzo intelligente dal quale apprendere e parlare tranquillamente senza avere paura che non capisca quello che sto dicendo, che con un ragazzo bello e stupido. 


Quanti libri leggi in un anno?
Un centinaio, libro più libro meno. So che alcune persone potrebbero trovare questa cosa addirittura... Malata, ecco. L'altro giorno parlavo con il mio vicino di casa e mi ha chiesto "Ma quanti libri leggi al mese? Uno, due?" e io ho risposto: "Ma anche tre..." e lui: "TRE?!" Sconcertato. Se solo sapesse che se potessi ne leggerei uno al giorno. Ma penso che sia meglio leggere un centinaio di libri che farsi un centinaio di ragazzi, no? 

Un pregio/difetto di te.

Un pregio è sicuramente il mio altruismo. O meglio, il mio non-egoismo. Mi spiego: mi metto sempre a disposizione delle persone cosicché possano parlarmi e sfogarsi con me. Ma faccio questo non perché amo fare questo o perché sono fatta così, semplicemente perché spero che poi loro facciano la stessa cosa con me. E spesso questo non succede. Infatti dopo un po' mi rompo e li insulto *faccina sadica*

Un mio difetto è... la mia "stronzaggine". Sono terribilmente stronza a volte, ma almeno la so fare bene. Diciamo che so difendermi bene, ecco. Con quel sarcasmo acido alla Hazel Grace. Ah, un'altra cosa: spesso le persone categorizzano la mia sincerità come difetto.

Musica/cantante/strumento musicale preferito?


Musica: prediligo il rock in generale, più che altro il classic rock, ma vado a periodi, quindi tutto può essere. Ovviamente (il motivo lo potrete leggere tra qualche riga) amo la musica classica. 

Cantante/band: non ho un cantante preferito, neppure una band. Ma mi piacciono molto gli Smiths, i Beatles, i T. Rex, i Four Season, ed i Foreigner. Per quanto riguarda la musica classica vi posso dire che i miei compositori preferiti sono Tchaikovsky, Liszt, Prokofiev e ovviamente, Vivaldi. 
Strumento musicale: ovviamente il pianoforte. Suono da ormai nove anni e non mi stancherò mai di farlo. Ormai il piano è diventato parte della mia vita, non solo perché mi piace suonare, ma anche perché ci sono molti ricordi legati a questo, e non oso immaginare come sarebbe senza. Comunque mi piacciono molto anche altri strumenti; gli altri due che amo sono il violino e l'oboe. 

Esiste l'amicizia virtuale?

Mi spiace dirlo, ma no. Io non credo in generale all'amicizia, figuriamoci in quella virtuale. Le persone (io per prima) sono diverse, o meglio possono essere diverse, possono essere come vogliono, quando sono dietro ad uno schermo di plastica. Ma penso che questo sia perché sono piccola e non ho ancora trovato nessuno che io possa definire davvero "amico". Ma appena ne sarò sicura, ve lo farò sapere, statene certi. 


Quanto trovi carine/stupide queste attenzioni con un premio?


Stupide? Le trovo adorabili e ringrazio ancora Sara per avermi taggato, è stata davvero un amore.




Non taggo nessuno in particolare, sentitevi liberi di fare
questo post e di dire che vi ho taggati io!

A presto,

Sara.

Nessun commento:

Posta un commento