mercoledì 2 luglio 2014

Recensione: STARCROSSED, di Josephine Angelini

Vi chiedo gentilmente di pensare ad un libro young adult/fantasy che tratti di mitologia greca/semidei. Ci scommetto quello che volete che almeno la metà di voi ha pensato a Percy Jackson. Non è così?
Perché diciamocelo: dopo i film, quella saga è diventata qualcosa di mostruoso.
Ma, signore e signori, oggi recensisco il primo libro di una saga che a parer mio è nettamente migliore di quella del nostro tanto amato figlio di Poseidone. 


TITOLO: Starcrossed
I TITOLI DELLA SAGA:
#1 Starcrossed
#2 Dreamless
#3 Goddess
AUTRICE: Josephine Angelini
GENERE: Fantasy/YA
EDITORE: Giunti
PAGINE: 460
TRAMA: Helen, timida adolescente di Nantucket, sta quasi per uccidere il ragazzo più attraente dell'isola, Lucas Delos, davanti a tutta la sua classe. L'episodio si rivela essere qualcosa di più di un mero incidente. Helen teme per la sua salute mentale: ha iniziato ad avere incubi di notte e allucinazioni di giorno. Ogni volta che vede Lucas le appaiono tre donne che piangono lacrime di sangue. Il tentato omicidio porta Helen a scoprire che lei e Lucas non stanno facendo altro che interpretare i ruoli di un'antica tragedia d'amore. Le apparizioni femminili rappresentano infatti le Erinni. Helen, come l'omonima Elena di Troia, è destinata a dare inizio alla guerra a causa della sua relazione con Lucas. I due scoprono sulla loro pelle che i miti non sono leggende. Ma è giusto o sbagliato stare con il ragazzo che si ama se questo significa mettere in pericolo il resto del mondo? Come si sconfigge il destino?

Helen (Elena), è una liceale con una vita normale, degli amici, dei professori pressanti. Una ragazza come tutte. Tranne il fatto che è semplicemente bellissima. Ma di questo a lei non sembra importargliene molto (non sopporta quando l'attenzione degli altri ricade su di lei). 

Dunque, torniamo alla sua vita normale... Che resta tale fino a quando una misteriosa famiglia arriva nell'isoletta sperduta dove Helen abita.
Il "clan Delos" è in realtà formato da più famiglie che si sono tutte riunite sotto ad uno stesso tetto.
Ma il membro di questa grande famiglia che più colpisce Helen è Lucas. O meglio, Lucas è molto colpito da Helen. Letteralmente! La prima volta che si vedono... Cercano di uccidersi!
Ricordo quando lessi Alice in Zombieland (di Gena Showalter), nel quale Alice incontrava per la prima volta Cole e questi due si mettevano a fare le loro cose pervertite. Ma subito, alla prima! Facile la vita.
Ebbene qui, in Starcrossed, la musica cambia: Helen cerca di strangolare Lucas, e anche quest'ultimo prova una quasi irrefrenabile voglia di ucciderla.
Questo perché loro non sono in realtà ragazzi normali, loro sono semidei. Semidei però provenienti da due Case diverse: e le Furie (le Parche, che perseguitano coloro che hanno debiti di sangue) spingono i due semidei ad uccidersi. No, no, Helen non ha mai ammazzato nessuno, e nemmeno Lucas. Tutto risale ai tempi della guerra di Troia, dove tutto questo ha avuto inizio.
Ma proprio mentre Helen e Lucas cercano di uccidersi (per la seconda volta), ecco che riescono a "sconfiggere" le Parche: si salvano la vita a vicenda.
E da qui, Helen inizia a scoprire i suoi poteri.


Helen e Lucas, da puro odio passano ad amarsi! Esatto, perché "Chi odia, ama". 
Ma Helen e Lucas destinati ad amarsi per sempre. Eppure non possono stare insieme.
Unirebbero due Case, e scoppierebbe di nuovo una guerra. Più tardi scopriamo persino che Lucas non avrebbe dovuto avere questo nome ma Paris (Paride).
Daphne, la madre di Helen, rapisce la figlia per portarla via e salvarla dal malefico Creon, che vuole ucciderla per così permettere ad Atlantide di risorgere.

In un terribile scontro, Hector (amato cugino di Lucas), diventerà un Reietto, uccidendo suo cugino. E ciò scatena la furia delle Furie (ma dai?), ma Daphne porta in salvo Hector, e con l'aiuto di Helen, coloro che vogliono uccidere Hector sono placati.
Poi scopriamo anche che Daphne ha avuto una vera e propria storia con Ajax, zio di Hector. Ovvero: due Case si sono unite, e nessuna guerra è scoppiata. E questo ci ricorda davvero bene ciò che c'è tra Lucas ed Helen, dico bene?

Ma, colmo dei colmi, quando tutto è sul punto di finire bene cosa veniamo a scoprire? Che Lucas ed Helen sono cugini. GODDAMNIT. Cioè, in realtà non sono cugini, ma loro pensano di esserlo, (più o meno come succede a Clary e Jace in Shadowhunters). Stava andando tutto così bene!
E quindi sì, il libro finisce così. Due ragazzi con il cuore spezzato che non possono stare insieme, Helen destinata a salvare tutti quanti, i miei feelings che sono andati a quel paese. Tutto normale direi.
Amo la mitologia greca, e solitamente non sono molto "pro" per quanto riguarda lo stuprare quest'ultima in questi modi. Anzi, sono quasi sempre contraria. Ma ho davvero apprezzato questo libro. Ha una trama geniale, di quelle che ti vanno pensare: "Perché non ci ero arrivata?!". Perché diciamocelo: la trama non è poi così complessa. Ma è lo stesso fantastica!
Sono terribilmente dispiaciuta che questo libro non sia molto conosciuto, è un vero peccato.

Josephine Angelini scrive davvero benissimo, il libro non mi ha annoiata nemmeno un momento, mi ha divertito e mi ha sorpreso. È davvero un libro bello, e lo consiglio a tutti, soprattutto a quelli che non hanno molta dimestichezza con i miti greci. Questo libro vi farà venire voglia di acculturarvi! (?) 
Voi avete letto Starcrossed? Non ancoraaaa? Leggetelo così possiamo sclerare insieme!
Pensate a cosa sarebbe successo a voi in una situazione del genere!

"Sara, uno dei tuoi antenati era UN DIO!"
A presto, Sara.
PS: Scusate, ma le GIF di Ade, ci stanno da dio. (Ahah, ho fatto la battutin- ok basta).

Nessun commento:

Posta un commento