lunedì 9 giugno 2014

Parliamone #2: Il rapporto tra il leggere ed il saper scrivere

Quando qualcuno viene a sapere che amo leggere, spesso mi dice: "Allora sicuramente sarai un'ottima scrittrice!".
NO. Io faccio schifo a scrivere. Non sono capace.
Spesso non riesco a collegare i discorsi, ho un rapporto troppo emozionale con ciò che scrivo, quindi inizio a divagare e quasi sempre mi perdo. 

Certo, conosco tante parole che magari altri non conoscono e ne imparo ogni giorno, ma poi non so usarle.
Esiste la professione dello scrittore, ma non quella del... "lettore". Forse perché tutti possono diventare lettori? Non penso sia così.
Non penso che basti prendere un libro e leggerlo. Perché quando si legge un libro, possono succedere due cose: o le parole scivolano sopra di noi, oppure entrano dentro di noi.
A me succede la seconda cosa. E certo, può essere una cosa bella ma anche una cosa brutta. Quando starò per morire potrò dire di aver vissuto un miliardo di vite, di aver viaggiato per terre di altre galassie, di aver provato ogni sentimento possibile ed immaginabile.
E questo non succede a quelli che non leggono. Certo, parlando di conseguenze fisiche se tutto va male tra qualche anno diventerò cieca, dato che la mia vista continua a peggiorare di mese in mese. Ma non è a questo che volevo arrivare.
Io non riesco solo a capire perché uno collega immediatamente la lettura alla scrittura.
Conosco persone che scrivono benissimo ma che non leggono molto.
Eh ma "tutti sanno prendere in mano un dizionario". Io ci provo, ma non ci riesco. Ci provo, ci provo sempre. E all'inizio sì, sembra tutto grandioso. Ma poi quando dopo qualche tempo rileggo ciò che ho scritto mi cadono le braccia.
Sono fatta così.
Fin'ora l'unico vantaggio che ho tratto dal fatto di leggere tanto è quello di non fare brutta figura quando sento qualche parola strana.
L'altro giorno in classe è venuto a trovare la mia professoressa di italiano un suo vecchio alunno, che ora frequenta l'università, e ci ha fatto una meravigliosa lezione sulla poesia con la lettera minuscola. Usava un linguaggio formale e aveva un grossissimo vocabolario, ed ero una delle uniche persone che appena sputacchiava una parola un po' più complicata non iniziava a guardarsi intorno come se avesse appena bestemmiato in egiziano antico.
E certo, questo è un grosso vantaggio. Ma non frequento persone che parlano sempre in quei modi, e quindi non è molto, per ora.

Se solo sapessi scrivere bene. Perché quando scrivo, certo, lessico, sintassi, termini appropriati: tutto giusto. È poi il tutto che fa pena. Ragazzi, io ci provo, ma non ci riesco.
Anche nelle recensioni, faccio pena. Non riesco a seguire un filo.
Eppure mi faccio scalette su scalette eh. Prima l'introduzione, poi parlo della trama, poi dico ciò che penso. Ma non riesco a collegarle.
Quindi, a voi signori che "allora se leggi tanto allora scrivi bene" dico questo: andate a quel paese. Dicendo una cosa del genere rischiate di offendere qualcuno, che dato che sa che non sa scrivere bene allora si fa dei grossissimi complessi su tutto ciò.

Come la sottoscritta.



Scusate questo sfogo, 

a preso,
Sara.

2 commenti:

  1. Ahahaha concordo su tutto! Anche a me è capitato di sentirlo dire, però soprattutto da parenti/amici. Mentre in realtà a scrivere mi sento veramente pessima, e lo sono. L'unica cosa che potrei scrivere sono storie per bambini, dove non devi usare chissà che linguaggio o in genere non devi scrivere cose complesse... e ahahaha per le recensioni pure io mi incasino un sacco, non ho un filo logico, le scrivo perché mi piace scrivere cosa ne penso e parlarne con altri, però poi quando leggo quelle di alcune persone (e ce ne sono) che le scrivono veramente bene... spero che non rimangano troppo schifate leggendo le mie XD Come te, quando scrivo, non riesco a collegare le cose, boh, non mi vengon le parole... e se alla fine vengono, è perché ci rimango anche mezz'ora a fissare la stessa frase (cosa che accade assai raramente, dato che di solito ho altro da fare piuttosto che stare mille anni a scrivere una recensione. Alla fine penso sempre: "bah, l'importante è il contenuto" :'D)
    Bellissimo post, hai detto una cosa - a parer mio - verissima e giustissima! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio grazie! *-* Mi consola il fatto di non essere l'unica ahaha

      Elimina