sabato 29 marzo 2014

In My Mailbox #19

E finalmente eccomi con un post decente! La prossima settimana pubblicherò molto (penso). L'altro giorno sono andata in biblioteca a cercare "La bambina che salvava i libri" (ora conosciuto anche come "Storia di una ladra di libri" per il film che ci hanno fatto sopra) ma non lo avevano. Così ho chiesto con gli occhi luccicanti a mamma e sono riuscita a prenderlo! Yeah! 
E poi ho preso anche un altro libro del quale avevo sentito parlare qualche tempo fa su un blog che seguo...


TITOLO: The Book Thief (alias Storia di una ladra di libri)
AUTORE: Markus Zusak
GENERE: Storico/Ya
EDITORE: Frassinelli 
PAGINE: 550 circa
TRAMA: È il 1939 nella Germania nazista. Tutto il Paese è col fiato sospeso. La Morte non ha mai avuto tanto da fare, ed è solo l'inizio. Il giorno del funerale del suo fratellino, Liesel Meminger raccoglie un oggetto seminascosto nella neve, qualcosa di sconosciuto e confortante al tempo stesso, un libriccino abbandonato lì, forse, o dimenticato dai custodi del minuscolo cimitero. Liesel non ci pensa due volte, le pare un segno, la prova tangibile di un ricordo per il futuro: lo ruba e lo porta con sé. Così comincia la storia di una piccola ladra, la storia d'amore di Liesel con i libri e con le parole, che per lei diventano un talismano contro l'orrore che la circonda. Grazie al padre adottivo impara a leggere e ben presto si fa più esperta e temeraria: prima strappa i libri ai roghi nazisti perché "ai tedeschi piaceva bruciare cose. Negozi, sinagoghe, case e libri", poi li sottrae dalla biblioteca della moglie del sindaco, e interviene tutte le volte che ce n'è uno in pericolo. Lei li salva, come farebbe con qualsiasi creatura. Ma i tempi si fanno sempre più difficili. Quando la famiglia putativa di Liesel nasconde un ebreo in cantina, il mondo della ragazzina all'improvviso diventa più piccolo. E, al contempo, più vasto. Raccontato dalla Morte - curiosa, amabile, partecipe, chiacchierona - "Storia di una ladra di libri" è un romanzo sul potere delle parole e sulla capacità dei libri di nutrire lo spirito.

... Esatto! È proprio lui! Sono super curiosa di leggerlo. Inizio questa sera! Ho visto il trailer del film e mi sembra una storia molto avvincente! Poi il libro dev'essere anche meglio!



TITOLO: Afterlife
AUTRICE: Stephanie Hudson
GENERE: Young Adult - Fantasy
EDITORE: Bookme (gran bella casa editrice)
PAGINE: 603
TRAMA: Fuggire dall’Inghilterra è l’unico modo che ha Keira per tagliare definitivamente i ponti con il passato che la perseguita. Per questo non esita a raggiungere sua sorella e il cognato, a Evergreen Falls, nel gelido New Hampshire, a riprendere l’università e a intrecciare nuove amicizie.
Quando poi le viene offerto un lavoro in uno dei locali più esclusivi della città, l’Afterlife, si convince che la fortuna ha finalmente iniziato a girare dalla sua parte. Almeno fino a quando non incontra il proprietario del nightclub, il tenebroso e sprezzante Dominic Draven, l’uomo che da qualche tempo popola i suoi sogni più intimi… Da quel momento, Keira viene risucchiata in un mondo di cui non sospettava l’esistenza, fatto di creature maligne e di angeli, ma che la attrae come un’ossessione. E più il sentimento che la lega a Dominic cresce, più sarà difficile per lei decidere se fidarsi e rimanere o scappare dalla follia che la consuma.
Creature maligne? Angeli? Sotterfugi amorosi? Nomi strani? Qualcuno mi ha chiamato?

La trama di questo libro mi ha subito catturata. Penso che sia destinato a diventare uno dei miei libri preferiti. Io lo adoro. 
Non avevo mai sentito nominare questa casa editrice e devo dire che l'edizione del libro mi piace tantissimo. Beh, è tascabile (e io non amo i tascabili) ma è tipo "gommosa" (chi ha letto "Shadowhunters - Il Codice" sa di cosa sto parlando) ma soprattutto non ha quella fastidiosissima sovraccopertina del cavolo che ogni volta che leggo mi viene voglia di strappare e poi bruciare! (?)

Questi sono i miei acquisti! E i vostri? Avete già letto questi due libri?
A presto,

Sara.

1 commento:

  1. Letto Storia di una ladra di libri ma non mi ha mooolto entusiasmata, ora attenderò di guardare anche il film e via :D
    Buona giornata, Lucrezia
    http://illibrochepulsait.blogspot.it/

    RispondiElimina