mercoledì 15 gennaio 2014

www.Wednesdays #3 + Cover City Of Heavenly Fire (Cassandra Clare)!


Buondì! E' mercoledì, ed eccomi qui che vi parlo di ciò che sto leggendo, ciò che ho appena finito di leggere e ciò che leggerò. Ultimamente ho preso un mucchio di libri, quindi penso che per un po' non comprerò niente. Ho anche un nuovo eBook, comprato con gli ultimi rimasugli dei soldini natalizi messi da parte per un paio di scarpe, dato che il Kobo (alla fine il Paperwhite era esaurito) si è rotto. La garanzia non copriva il danno, ma sono riuscita a recuperare tutti i libri che avevo acquistato. L'unica cosa è che posso aprirli solo con Adobe Digital Editions e non con il nuovo ebook, perché devo tipo autorizzarlo in modo da riuscire a leggerli anche sul dispositivo, prima o poi ci riuscirò. Anyway, ecco a voi cosa ho appena finito di leggere:

*************
Cosa ho appena finito di leggere?

TITOLO: La capanna dei pesci guizzanti
AUTORE: Chiew-Siah Tei
GENERE: Romanzo
PAGINE: 376
EDITORE: Piemme

TRAMA: La mano di Mingzhi scorre rapida sulla carta di riso, tracciando con destrezza segni curvi e decisi. Somigliano ai pesci dello stagno, quando saltano fuori dall'acqua e si avvitano in aria, da una parte e dall'altra, come spiriti liberi. Liberi come Mingzhi vorrebbe essere. In qualità di primo nipote del potente e temibile Chai, il suo destino è segnato sin dalla nascita: sarà lui a ereditare i vasti possedimenti del nonno. Idealista e sensibile, è tuttavia estraneo agli intrighi che serpeggiano nella sua famiglia. Desidera affrancarsi dalle rivalità e dalle gelosie che segnano i confini della dimora paterna, respirare un'aria non contaminata dall'odore nauseabondo dei papaveri da oppio delle piantagioni familiari. Crescendo, comincia quindi a mettere in discussione quella pesante eredità e si rende conto che l'unica strada per l'indipendenza è quella dello studio e del sapere. Quella che farà di lui il più giovane mandarino di tutta la Cina. Ma è la fine... 

Non dico niente su questo libro poiché probabilmente farò una recensione un po' più accurata a riguardo. Mi piace molto li stile di questa autrice, solo che...

************
Cosa sto leggendo?

TITOLO: A nudo per te (Crossfire's Saga #1)
AUTRICE: Sylvia Day
GENERE: Romanzo Erotico
PAGINE: 336
EDITORE: Mondadori
TRAMA: Lei è Eva Tramell, giovane neolaureata che sta per iniziare il suo primo lavoro in un'importante agenzia pubblicitaria a Manhattan. Lui è Gideon Cross, carismatico e affascinante uomo d'affari, proprietario dell'agenzia e del lussuoso palazzo in cui entrambi lavorano. Quando si incontrano, l'attrazione tra loro è istantanea e irresistibile, di quelle che non lasciano scampo. Gideon desidera Eva sopra a ogni cosa, ma rifiuta qualunque coinvolgimento sentimentale, perché non vuole mescolare sesso e amore. Eva, dal canto suo, è travolta da una passione che non pensava avrebbe mai provato, ma non accetta di farsi trattare come un semplice oggetto del desiderio o una trattativa d'affari da portare a termine rapidamente e con successo, cosa a cui lui è abituato da sempre. Entrambi devono fare i conti con un passato difficile e tormentato, e quando inizia a farsi strada un sentimento più profondo, le barriere che hanno faticosamente costruito negli anni per proteggersi rischiano inevitabilmente di crollare. Sullo sfondo della New York sfavillante dell'alta finanza, dove apparenza e ricchezza contano più di ogni altra cosa, Eva e Gideon sono costretti a mettersi totalmente in gioco e a lasciarsi andare alla loro ossessione. "A nudo per te" è il primo romanzo dellCrossfire Trilogy

Sto ODIANDO questo libro. E' ancora peggio di Cinquanta Sfumature di (Sticazzi); se avete letto la Trilogia delle Sfumature e pensate che E. L. James sia pazza, STATE TRANQUILLI, c'è qualche donna ancora più pazza di lei. In questi libri le ragazze scopano alla grande, ma proprio alla grande. E poi se guardi le autrici, noti che sono dei sorci senza futuro. Non dovrei permettermi di dire queste cose, ma seriamente: c'è un limite a tutto. La parola che qui ricorre praticamente sempre è: VIRILITÀ. C'è questa dannata parola ovunque. Ma i sinonimi no, eh?

************
Cosa leggerò?

TITOLO: Storie di ordinaria follia - Erezioni Eiaculazioni Esibizioni
AUTORE: Charles Bukowski
GENERE: Romanzo "biografico"
PAGINE: 340
EDITORE: Feltrinelli
TRAMA: La biografia di Bukowski include due tentativi di lavorare come impiegato, dimissioni dal "posto fisso" a cinquant'anni suonati, "per non uscire di senno del tutto" e vari divorzi. Questi scarsi elementi ricorrono con ossessiva insistenza nella narrativa di Bukowski, più un romanzo a disordinate puntate che non racconti a sé, dove si alternano e si mischiano a personaggi e eventi di fantasia. "Rispetto alla tradizione letteraria americana si sente che Bukowski realizza uno scarto, ed è uno scarto significativo", ha scritto Beniamino Placido su "La Repubblica", aggiungenso: "in questa scrittura molto 'letteraria', ripetitiva, sostanzialmente prevedibile, Bukowski fa irruzione con una cosa nuova. La cosa nuova è lui stesso, Charles Bukowski. Lui che ha cinquant'anni (al tempo in cui scrive questi racconti, attorno al '70), le tasche vuote, lo stomaco devastato, il sesso perennemente in furore; lui che soffre di emorragie e di insonnia; lui che ama il vecchio Hemingway; lui che passa le giornate cercando di racimolare qualche vincita alle corse dei cavalli; lui che ci sta per salutare adesso perché ha visto una gonna sollevarsi sulle gambe di una donna, lì su quella panchina del parco...Lui, Charles Bukowski, 'forse un genio, forse un barbone'. Anzi, 'io Charles Bukowski, detto gambe d'elefante, il fallito', perché questi racconti sono sempre, rigorosamente in prima persona. E in presa diretta." Un pazzo innamorato beffardo, tenero, candido, cinico, i cui racconti scaturiscono da esperienze dure, pagate tutte di persona, senza comodi alibi sociali e senza falsi pudori.

Bukowski ha catturato la mia attenzione ormai. Questo, tra i suoi molti libri, ha particolarmente attirato la mia attenzione. Non amo molto le biografie, ma sono sicura che Bukowski riuscirà a farmene piacere una.

************
Ma ora parliamo di cose serie: AVETE VISTO LA COPERTINA DI "CITTA' DEL FUOCO CELESTE? Ma io dico L'AVETE VISTA? E' qualcosa di  m a g n i f i c o. E' bellissima. VOGLIO QUEL LIBRO. Ora. 


Ci saranno sei morti. Sei.
"Eh ma sono pochi." Non sono pochi! Se (ATTENZIONE SPOILER) la morte di un nanerottolo come Max mi ha traumatizzato, allora figuriamoci se uno di questi sei fosse Magnus. O Alec. O Jace. O il Presidente Meow (?). Io penso che morirò. E se (SPOILER) ci fosse Jem? Se ci fosse lui?
Il Sebastian (sì continuerò a chiamarlo Sebastian per sempre) mi ha scioccato. Ma vogliamo parlare di Clary e della sua chioma ommioddiosonounafigapazzesca? Sinceramente Seb Jonathan mi spaventa. Molto. Okay avrò gli incubi.
E poi ci sono delle fan-cover in giro che sono bellissime. Come questa:


Bellissima vero? Non mi aspettavo una copertina del genere. Proprio no. Lei sa stupirci. L'unica cosa che mi intristisce è che questo è l'ultimo libro. Ma fortunatamente sta già lavorando ad altre due saghe. Ma TMI resterà per sempre nel mio cuoricino </3

************

E voi cosa state leggendo? Cosa ne pensate della nuova copertina del libro di Cassie?
Spero che vi sia piaciuto il post!
A presto,
Sara.

4 commenti:

  1. Io sto in crisi per via dei sei morti...anche perché se fa fuori Magnus , fa prima a venire a casa mia e piantarmi un coltello nel cuore. La malec é la mia otp di tutte le otp.
    possono morire tutti, ma loro due no. Che poi, soffrirei anche per le altre coppie, ma questa é intoccabile. Skvialdkgkslgkg

    RispondiElimina
  2. Anche io soffrirei troppo! Anche per la Sizzy *piange*

    RispondiElimina
  3. Ciao! Io ho appena finito un libro pessimo che mi era stato dato da una casa editrice :/
    Prima di quello ho letto "Amabili resti" della Sebold e ora mi sto dedicando a "Giro di vite" di Henry James

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'Amabili resti' l'ho già sentito! Com'è fin'ora 'Giro di vite'?

      Elimina