venerdì 10 gennaio 2014

INTERVISTA A CASSANDRA ROCCA, l'autrice di "Tutta Colpa di New York"!

Ho stressato per un secolo quella che è diventata una delle mie autrici preferite e mi ha concesso una piccola intervista! Piccola mica tanto, sono dodici domande!
Cassandra Rocca è l'autrice di questo fantastico libro:



TITOLO: Tutta colpa di New York
AUTRICE: Cassandra Rocca
GENERE: Romanzo Rosa
PAGINE: 276
EDITORE: Newton Compton
TRAMA: Fare un regalo non è sempre facile. Lo sa bene la giovane Clover O’Brian, che in qualità di personal shopper aiuta i suoi clienti nell’ardua impresa di scovare doni speciali. Natale è alle porte, New York è in fermento e Clover, da sempre innamorata dell’atmosfera natalizia, si gode il periodo dell’anno che preferisce. Cade Harrison è un uomo molto fortunato. È un attore di Hollywood bello, ricco, famoso e amato. Anche il successo, però, ha i suoi lati negativi: appena uscito da una relazione disastrosa con una collega, Cade sente il bisogno di rifugiarsi in un luogo poco frequentato dalle star, lontano da occhi indiscreti e soprattutto dai paparazzi! E allora accetta volentieri di trascorrere le feste a New York, nella casa che gli presta un amico. Ma il caso vuole che la villetta in questione si trovi proprio di fronte a quella dove vive Clover che, fino a quel momento, gli attori hollywoodiani li ha visti solo sul grande schermo. E così due vite, apparentemente inconciliabili, inciamperanno l’una nell’altra nel periodo più romantico dell’anno. Basterà la magia del Natale a far scoccare la scintilla?

Comunque sia, è una intervista che ho fatto IO, quindi siete pregati di non plagiare ciò che troverete scritto qui a seguito. Ovviamente ci sono anche i copyright di Cassandra, non so come dire! Iniziamo con le domande:

1) Da quanto tempo coltivi la passione per la scrittura?

Mi sembra di farlo da sempre, ma ho capito che volevo scrivere "per davvero" circa quindici anni fa, durante il liceo.

2) Quale genere preferisci più leggere che scrivere?Il Fantasy e lo Storico. Ci vogliono una pazienza e una tecnica non indifferenti, che io non credo di possedere.


3) Quale, invece, preferisci scrivere piuttosto che leggere?


Nessuno in particolare. Adoro scrivere commedie romantiche, ma amo anche leggerle!


4) Da dove è nata tutta l'ispirazione per il romanzo?


Dal Natale! E' un periodo che mi ispira sempre tantissimo.


5) Sei mai stata a New York?


Purtroppo no, e infatti mi sono dovuta documentare a fondo per scrivere il romanzo. Ma spero di andarci, un giorno.


6) Cade, il protagonista maschile del tuo romanzo, è stato descritto in un certo modo perché tu desidereresti avere un ragazzo del genere (oppure perché il tuo ragazzo è così)?


Chi non vorrebbe accanto un uomo simile? Ma, in realtà, i personaggi che descrivo si presentano già "formati" nella mia mente, io mi limito a raccontare le loro storie.


7) Ti rispecchi molto in Clover?


Abbastanza. Abbiamo in comune lo stesso amore per il Natale e alcuni tratti caratteriali.

Purtroppo, io non ho i capelli rossi!

8) Quanto tempo hai impiegato per finire il libro? Ci hai messo molto oppure è arrivata un'ondata di ispirazione?


L'ho scritto di getto, in circa due settimane. Il lavoro più lungo è venuto dopo: riletture, correzioni, aggiunte e tagli utili a rendere la struttura del romanzo più solida.


9) Ti sei sentita realizzata dopo che il tuo libro ha raggiunto i primi posti in classifica? Ti aspettavi un successo del genere?


Non mi aspettavo un successo simile e ancora adesso, a due mesi dall'uscita, mi sento un
po' stordita. Per me è un sogno che si realizza.


10) Prova a descrivere il libro in tre parole.


Romantico, confortante e positivo.


11) Ora parliamo di te come ragazza: dicci tre cose a caso sul tuo conto.


Sono complicata, così tanto che non basterebbe un mese per descrivermi, è come se in me vivessero tante persone diverse! Sono anche testarda, a volte sarcastica, e allo stesso tempo timida e insicura. In ogni caso, un'inguaribile sognatrice.


12) Qual è il tuo libro preferito?


Ne ho tanti, difficile scegliere. Per affetto, e perché è stato il libro che mi ha fatto innamorare della lettura, direi "Il magico regno di Landover", di Terry Brooks.



Cassandra Rocca è una ragazza a dir poco deliziosa, è gentile e disponibilissima. E' stata davvero cara! L'ho riempita di complimenti, se li merita tutti!
Voi non potete capire sono emozionatissima! Lei. LEI. Ha parlato con me. CON ME. Aiuto. Aaaaa. Beh, detto questo spero che vi sia piaciuta l'intervista! E invito tutti a leggere il suo libro, è meraviglioso.
A presto,
Sara.

Nessun commento:

Posta un commento