venerdì 11 ottobre 2013

Sono ancora VIVA!

Cosa dovrei fare se non scusarmi, e scusarmi, e scusarmi, e scusarmi ancora e ancora?
L'inizio del liceo mi ha stravolta.
Alzate mattutine ad orari impensabili, camminate tipo zombie ogni mattina per trascinarsi fino alla fermata. Non ce la faccio più!
Greco è difficilissimo in confronto a latino, sicuramente la verifica di matematica è andata male e l'unico motivo per cui vado ancora a scuola è italiano!
In più sono sempre sotto stress e sono piena di ansie. Sto cercando ulteriormente di fare l'esame per Patente A (per chi non lo sapesse, il patentino per la moto) che mi sta facendo stare malissimo; ho un fottuto motard ed è una cosa improponibile per una nana femmina come me. Invece no, mio padre non la pensa così!
Aaaaaaiuto! Colmo dei colmi? In un mese ho letto solo-un-libro.
Se ci penso superficialmente ragiono: "Beh dai, la scuola i compiti..." Ma se ci penso bene in realtà io sto ore a non fare niente quando potrei leggere. Bah. E comunque super news, mi sono messa gli occhiali! Sono i classicissimi occhiali da nerd lol. Beh comunque! Questo è un blog di libri e mi sono resa conto che non posto seriamente da davvero tanto tempo.
Il libro che ho finito di leggere proprio ora è...



TITOLO: L'isola del tesoro
AUTORE: Louis Stevenson
EDITORE: Garzanti 
GENERE: Avventura
PAGINE: 226
TRAMA: Trovata la mappa del tesoro del famoso capitano Flint, il giovane Jim Hawkins organizza assieme al dottor Livesey e al nobile Trelawney la spedizione verso l'isola indicata, a bordo dell'Hispaniola. Poco prima di raggiungere la meta pero Jim scopre che il cuoco di bordo, Long John Silver, e in realta il capo dei pirati superstiti di Flint, imbarcati sulla nave come marinai. Una volta sull'isola ha inizio la battaglia, da cui Jim e i suoi usciranno vincitori; ma Silver, anche se catturato, riuscira a fuggire. La scoperta della malvagita dell'uomo, nell'Inghilterra del Settecento.

Il libro è davvero bellissimo. Ammetto di aver visto prima il film (rivisitazione moderna della Disney). Ma anche nel libro ci sono così tanti colpi di scena! Cose che non ti aspetteresti mai.
Si imparano molti termini. Avendo letto "Storia della Pirateria" ne conoscevo moltissimi, ma alcuni termini tipici di un linguaggio professionale usato sulle navi mi erano sconosciuti.

Jim... Chi non conosce Jim! Ma vogliamo parlare del Capitano Flint? Del Pirata più pericoloso di tutti i mari e gli oceani? E Silver? Barbecue sa terrorizzare le persone, ma le sa anche ammaliare.

Ho comprato poi anche il Trono di Spade. Mi sono "cimentata" in questa impresa, diciamo.
Non l'ho finito, non sono arrivata neanche a metà, perché ho dato la precedenza all'Isola del Tesoro. Perché?
Per un semplice motivo, perché ho preso il capolavoro di Stevenson in biblioteca. Sì! Nella mini-biblioteca del mio paese sperduto ci sono dei libri decenti!
Spero che abbiano Cime Tempestose perché sono davvero curiosa di leggerlo.
Diciamo che mi sto un po' fissando con i classici, in questo periodo.
Sapete dove potete trovare molti consigli su libri da leggere? Semplice: su Twitter!
Inserite nella barra l'hashtag #classicidaleggere, e vedrete le centinaia di risultati che escono fuori!

Ora scappo a ripassare scienze (amo la mia insegnante!).
A presto! Prometto che tornerò il prima possibile.

Sara.

Nessun commento:

Posta un commento